fbpx
wine_talk

15. I vini perfetti da abbinare alle Seadas.

La prima stagione di Wine Talk non poteva che concludersi con una dolce puntata. Una puntata che racchiude l’essenza di Wine Talk: un podcast dove due eccellenze così varie ed uniche come vino e cibo s’incontrano nel racconto di sommelier appassionati e brillanti.

L’ultimo atto porta ancora la firma di Nicola Bonera, il quale, per l’occasione, ci porta gastronomicamente in Sardegna mentre enologicamente, come sempre, ci fa viaggiare per tutta la penisola alla scoperta di vini dolci davvero interessanti.

Vini perfetti da abbinare con il dolce tipico sardo: le Seadas

Si tratta di un dessert dalla grandissima personalità: due dischi fatti con la farina di semola, acqua, strutto, sale e scorze di limone che racchiudono un formaggio di pecora o vaccino; il tutto viene fritto e poi ricoperto di miele.

Una vera bomba a cui naturalmente deve corrispondere un vino altrettanto esplosivo. Nicola ci regala una carrellata di esempi: restando in Sardegna si passa dalle Malvasia di Bosa “Alvarega” e “Salto di Coloras”, rispettivamente dell’azienda Columbu e della famiglia Angioi, fino ad arrivare al Nasco “La Tigna” della cantina Santadi e al Nasco “Angialis” dell’azienda Argiolas. Spaziando per lo stivale Nicola suggerisce Il Colli Euganei “Fiordarancio” passito dell’azienda padovana Zanovello oppure “Il Sole di Dario” della cantina bresciana Cantrina. Infine, ottimi anche il “Passirò” della famiglia Cotarella, lo Zibibbo siracusano  “Moscato della torre” dell’azienda Marbino e il Moscato d’Asti “Crivella” dell’azienda Mongioia. 

Una varietà pazzesca di abbinamenti che testimonia l’immensità del patrimonio enologico del nostro territorio, magnificamente raccontato dai nostri sommelier in questa prima stagione del Wine Talk!

Buon ascolto, alla prossima stagione e #allavostra!


Wine Talk puoi ascoltarlo ovunque

Ci trovi su tutte le piattaforme podcast. Iscriviti al tuo canale preferito e lasciaci una recensione.

#amantidivino condividi la passione.

Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Reply:
>